ROMA – Nuove regole europee in arrivo dal 1 gennaio per la pesca a strascico nel Mar Mediterraneo occidentale, che impongono una riduzione delle giornate di lavoro in mare. Regole che, come fa sapere l’Alleanza Cooperative italiane, avranno un forte impatto per l’Italia, coinvolgendo il 29% della flotta, il 25% degli occupati e il 26% della produzione. Da inizio anno, infatti i pescatori dalla Liguria alla Sicilia settentrionale, inclusa la Sardegna, dovranno rispettare norme che impongono una riduzione dello sforzo di pesca teso a ridurre le giornate di lavoro in mare. 

Leggi l’articolo completo

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi